Leggi tutto...

Spigolando tra le ultime novità

Benedict Anderson “Comunità immaginate. Origini e fortuna dei nazionalismi” – Laterza Javier Azpeitia “Lo stampatore di Venezia” – Guanda Marco Balzano “Resto qui” – Einaudi Umberto Galimberti “La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo” – Feltrinelli Siri Ranva Hjelm Jacobsen “Isola” – Iperborea Edgar Morin “Conoscenza ignoranza mistero” – Raffaello Cortina Atiq Rahimi “Grammatica di un esilio” – Bottega Errante Natsume Soseki “Fino a dopo l’equinozio” – Neri Pozza Mahmoud Traoré-Bruno…

Leggi tutto
Leggi tutto...

05 Spigolando tra le ultime novità

Andrea Moro “Le lingue impossibili” – Raffaello Cortina Donatella Di Cesare “Stranieri residenti. Una filosofia della migrazione” – Bollati Boringhieri Frank Westerman “I soldati delle parole” – Iperborea Roberto Calasso “L’innominabile attuale” – Adelphi Fernando Aramburu “Patria” – Guanda Paul Auster “4321” – Einaudi Alessandro Barbero “Caporetto” – Laterza Isaac Bashevis Singer “Keyla la rossa” – Adelphi Paolo Malaguti “Prima dell’alba” – Neri Pozza Madeleine Thien “Non dite che non abbiamo niente” – 66thand2nd  …

Leggi tutto
Leggi tutto...

“Sangue dal naso e altre avventure” di Nadia Budde

Il fumetto in Italia è una lettura considerata “minore”, erroneamente, perché la qualità delle graphic novel degli ultimi anni è molto elevata, dimostrando di saper raccontare momenti storici, attualità e temi sociali in modo più efficace di certa saggistica. Il libro di Nadia Budde conferma questa qualità e attraverso un racconto autobiografico ci racconta l’infanzia di una bambina nella Germania dell’est degli anni settanta. Lo stile del testo è asciutto e ironico e si accompagna…

Leggi tutto
Leggi tutto...

“La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead

Da vent’anni un libro non vinceva contemporaneamente i due principali premi letterari statunitensi: “Pulitzer” e “National book award”. Ci è riuscito “La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead. Un romanzo caratterizzato da uno stile robusto e vivace, ma soprattutto da un impianto narrativo davvero potente. “Ferrovia sotterranea” come metafora del movimento clandestino americano volto a favorire, attraverso un arduo viaggio, la fuga degli schiavi neri dalle piantagioni di cotone del Sud verso l’agognata libertà del Nord.…

Leggi tutto
Leggi tutto...

04 Spigolando tra le ultime novità

Umberto Curi “Le parole della cura. Medicina e Filosofia” – Raffaello Cortina. Robert Walser “Seeland” – Adelphi Elias Canetti “Il libro contro la morte” – Adelphi Mark L. Winston “Il tempo delle api. Lezioni di vita dall’alveare” – Il Saggiatore   … titoli locali Carlo e Enzo Marcolin “San Martino. Storia e luoghi di una comunità” – Circolo Culturale Menocchio Enrico Camanni “Storia delle Alpi. Le più belle montagne del mondo raccontate” – Biblioteca dell’Immagine…

Leggi tutto
Leggi tutto...

“Giona lo squalo meccanico” di Bertrand Santini

Dove vanno in pensione le più terrificanti creature meccaniche, che tanta paura ci hanno fatto nei film d’orrore? A Monsterland naturalmente, grande parco giochi dove queste vecchie glorie del cinema continuano a spaventare il pubblico. Ed è qui che si trova Giona, il terribile squalo meccanico ormai un pò arrugginito, che nell’era degli effetti speciali digitali, sta per essere smantellato. Ma gli amici mostri decidono di salvarlo e aiutarlo a fuggire verso l’oceano, dove nuotare…

Leggi tutto
Leggi tutto...

In viaggio con…

Charles M. Doughty “Arabia deserta” – Guanda Teju Cole “Punto d’ombra” – Contrasto (racconti e fotografie dal mondo) Cees Nooteboom “Cerchi infiniti – viaggi in Giappone” – Iperborea Christoph Ransmayr “Atlante di un uomo irrequieto” – Feltrinelli (cronache dal mondo) Martin Pollack “Galizia – viaggio nel cuore scomparso della mitteleuropa” – Keller Norman Lewis “Un’idea del mondo” – Edt (reportage) Sarah Baxter “Storia del mondo in 500 camminate” – Rizzoli Romano Vecchiet “Il fascino del…

Leggi tutto
Leggi tutto...

03 Spigolando tra le ultime novità

Jean Rhys “Io una volta abitavo qui” – Adelphi Emanuale Severino “Il tramonto della politica. Considerazioni sul futuro del mondo” – Rizzoli Sandor Marai “Volevo tacere” – Adelphi Veit Heinichen “La Giornalaia” – E/O Jamaica Kincaid “Annie John” – Adelphi Javier Cercas “Il sovrano delle ombre” – Guanda Carlo Rovelli “L’ordine del tempo” – Adelphi Alain Robbe-Grillet “Istantanee” – Nonostante Limes 5/2017. “Usa-Germania, duello per l’Europa” – Gedi-l’Espresso   … titoli locali Andrea Maggi “Niente…

Leggi tutto
Leggi tutto...

“Io non mi chiamo Miriam” di M. Axelsson

In un romanzo entrano in gioco varie componenti creative, dall’architettura alla poesia, dalla musica alla pittura. Un romanzo veramente completo, e dunque veramente riuscito, deve possedere una struttura narrativa equilibrata, una voce narrante sincera e profonda, un fluire armonico del racconto, un nitore di immagini e personaggi. ‘’Io non  mi chiamo Miriam” di Majgull Axelsson ha tutto questo. È la storia di una donna che, arrivata agli ottant’anni, ripercorre la sua vita da quando ragazza…

Leggi tutto
Leggi tutto...

02 Spigolando tra le ultime novità

Hanna Arendt “Disobbedienza civile” – Chiarelettere Hisham Matar “Il ritorno. Padri figli e la terra fra di loro” – Einaudi Antonin Artaud “Scritti di Rodez” – Adelphi Gabriele Lolli “Ambiguità. Un viaggio fra letteratura e matematica” – il Mulino Erling Kagge “Il silenzio” – Einaudi Kent Haruf “Le nostre anime di notte” – NNE Roberto Bolano “Tre”– Sur Edizioni Donatella di Pietrantonio “L’Arminuta”– Einaudi Alistair Horne “Hybris. L’arroganza del potere e la guerra nel Novecento”…

Leggi tutto