La scelta delle identificazioni

Questo testo parla di “scelta” delle identificazioni, parola e concetto spiazzanti, fin dal titolo. Cosa e come può scegliere, l’essere umano, essendo così totalmente immerso e inerme, alla nascita e per un lungo tempo dopo di essa, in un mare di sollecitazioni, tra quelle onde di reale che lo investono?

Scrive Izcovich: «Che cosa fa sì che si prelevi un tratto piuttosto che un altro? È necessario esplorare la clinica, caso per caso. Tuttavia è possibile stabilire una costante: le identificazioni rilevano una scelta del soggetto […] una scelta inconscia […] il soggetto è implicato nel processo, non è soltanto un elemento passivo. Questo è ciò che si evidenzia in un’analisi, le identificazioni vengono dall’Altro, ma il soggetto ha partecipato alla loro costituzione».

Luis lzcovich, psichiatra e psicoanalista, lavora a Parigi. È AME della Scuola dei Forum del Campo Lacaniano (EPFCL) ed è docente al Collegio di Clinica Psicoanalitica di Parigi. È autore di numerosi testi tra i quali: Les paranoїaques et la psychanalyse (Parigi, 2004), Le marques d’une psychanalyse (Parigi, 2015), La depresion en la modernidad (Medelin, 2005), La perversion en la clinica psicoanalitica (Universidad Pontificia Bolivariana, 2015).

Patrizia Gilli, psicoterapeuta e psicoanalista, lavora a Mestre. È AME della Scuola dei Forum del Campo Lacaniano (EPFCL) ed è docente dell’Istituto ICLES.

Laura de Caprariis, psichiatra e psicoanalista, lavora a Napoli. È membro della Scuola dei Forum del Campo Lacaniano (EPFCL) ed è docente dell’Istituto ICLES.

Autore

Luis Izcovich

L'Ippogrifo

Biblioteca dell'Ippogrifo 20

Anno di pubblicazione

2017

Lingua

Italiano

Prezzo

€ 15,00

Pagine

150

ISBN/COD.

Editore

Libreria al Segno Editrice

Prenota questo libro

Ritira il libro in una delle nostre librerie. Scegli quella più vicino a te!

Si prega di lasciare vuoto questo campo.